...............il mio lato B!

21:07

ovvero..............di Agostino, Celestiade e uova di legno e non solo.....
.....e di canditi!
Ammetto che strano è strano l'inizio di questo post! Ma non poi tanto....e lo scoprirete via via!
Comincio col precisare che di solito il mio lato B, almeno nel gioco, non è che funzioni alla grande.....tanto che a mala pena, e giusto per scrupolo, compro una volta all'anno un biglietto della Lotteria Italia! Così....tanto per dire...che ci provo.
Ovviamente so già quale sarà il risultato, ma almeno la mia coscienza è a posto!
A Pasqua, però.......il mio lato B....è stato generoso!
Quest'anno per tanti motivi siamo rimasti a Firenze e, come succede sempre, non ci siamo persi...............lo scoppio del Carro
A me piace da morire....questa festa e il carro, il Brindellone, che viene portato in piazza Duomo da due  mucche di razza chianina. Le mucche più dolci e grandi che abbia mai visto. Tutte belle e agghindate, che poverine in verità fanno una vera fatica a portare il Carro! In mezzo a tutta la confusione di gente e turisti non siamo riusciti a vederle e così abbiamo desistito e sconsolati ce ne siamo andati in giro per le vie intorno al Duomo......cercando di evitare la folla. 
E allora, in un angolo di una porta, il retro di un ristorante, tra tante scatole pronte per esser recuperate dai netturbini, ho trovato questo grande, colorato e davvero intonso contenitore per le uova! .....color carta da zucchero!!!!!
(un bellissimo celeste polveroso!)
Uno sguardo a Piero, uno sguardo al contenitore e in un battibaleno l'ho fatto mio!!!!!!
E tutta contenta del mio tesoro, abbiamo continuato la nostra passeggiata.....e svoltato l'angolo....abbiamo pure visto le mucche rientrare verso Ognissanti, dove viene poi riposto il Carro fino al prossimo scoppio!
 Fortunata, vero????? 
della serie....tutto è bene, quel che finisce bene! 
E poi.....non mi era mai capitato di vedere dei cartoni per le uova di questo colore......troppo bello!
Perfetto per dei fiori primaverili!!!!!
 Ora non mi resta che continuare a tagliare e sagomare! E fare tanti fiori!
(eh, ma stavolta ho usato e userò solo il vinavil!!!!!)
Ma.......... il mio lato B, s'è dimostrato valido anche grazie a Blogger!
Che m'ha fatto conoscere, per ora virtualmente, tante altre creative e generose che condividendo i loro lavori o le loro ricette, mi fanno sentire parte di una grande famiglia e sono davvero felice ed emozionata di questo! 
Giusto qualche giorno fa, grazie a Giusi ...mi sono finalmente decisa a provare la ricetta delle scorze d'arancia candite! Io però....ho seguito i consigli leggendo qui 
(chissà forse Dolcezze conosce il segreto per farle davvero bene!)
....e devo dire che è difficile resistere a questa delizia. Tanto che la prima mandata di scorze.....è praticamente finita. Non ho fatto in tempo a conservarle!  
 Ma fortunatamente ne sto preparando altre e, domani verranno conservate.....spero di utilizzarle nel panettone, al prossimo Natale !!!!!
Comunque grazie Giusi...per avermi incoraggiata a farle!!!!!

Questa è tutta un'altra storia.....una storia dolce e unica di un'altra blogger.!!!!
Neveverde......alias Eloisa.
Che mi ha scritto tempo fa, dopo che la sua mamma in un giro in Toscana, a Scarperia s'è imbattuta nel mio banco durante un mercatino e le ha fatto un regalo comprando un oggetto creato da me!
Grazie a questa mail ho scoperto il suo blog, un blog dove ogni singola parola ha un suono dolce, incantato e magico, parole che toccano il cuore tanto sono capaci di raccontare, anche cose difficili.......E così Eloisa ha deciso di mettere a frutto la sua scrittura creativa raccontando una storia......la storia di Agostino. Un bimbo con una nonna fantastica, grazie alla quale riesce a vivere in maniera più serena la separazione dei genitori.
Bhè, vi confesso che l'ho letto mentre tornavo a piedi dal centro, dopo averlo comprato e pagina dopo pagina mi sono completamente immersa nel mondo  di una nonna unica, magica, della gallina Ida, dei luoghi incantati di Picco Nevoso dove Agostino trascorre qualche giorno, dove si conoscono tutti e
"se litighi col vicino sei sicuro di far pace altrimenti non sai con chi chiaccherare"! 
Come non amare un luogo così? 
E sopratutto la nonna Celestina
"una nonna pasticcino, morbida, dolce come la panna  e molto grassa!"
che racconta della bisavola Celestiade, strega dal 1438  e del suo uovo di legno! 
Non vi racconto la storia perché vi invito a prendere il libro e scoprirla da soli...io posso solo dire che ora il mio uovo di legno lo guardo con altri occhi! E forse anche io appartengo alla bisavola strega!!!
Grazie Eloisa, per avermi trasportata nel un mondo magico di Picco Nevoso, della nonna Celestina, della gallina Ida, del Peppi, della zia Isotta, della mamma che piange,  e di Agostino che, quando lo zio gli rivela il suo segreto si sente grande e importante !!!!!!

Insomma il mio lato B ogni tanto mi porta molta fortuna facendomi scoprire storie, persone e cose così belle! 
Lo auguro tanto anche a voi!

You Might Also Like

10 commenti

  1. ecco dove lo hai trovato quel celestiale contenitore !!!!!!!! meraviglioso ... vorrà dire che dovrò venire a Firenze a puntare i ristoranti!!!! qui li trovo incolori grigiastri .... giallini ma bruttarello come colore .... fortuna che ho imparato a camuffarlo ....con l'alcol pittato con l'anima dei pennarelli eheheh ma letto su internet eh? .... prova ... li ho fatti rosa arancio giallo azzurro e verde ....belle le tue scorzette ..... ma prova la ricetta che ho fatto io a mio parere sono molto più goduriose ...io speravo di metterle nella colomba ... macchè hanno messo le ali ...baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Giusi, sono stata davvero fortunata! Non li avevo mai visti neanche io così colorati. Vorrà dire che andremo più spesso in giro per le vie del centro a caccia di contenitori insoliti! Questa dritta sulla pittura con l'alcol mi sembra ottima. Ci proverò senz'altro! Grazie !!!!!

      Elimina
  2. Ho comprato delle uova bio qui a Maiorca e il contenitore è di un verdino dolcissimo...dovrei mandartelo...ero seull'aereo e pensavo proprio ai tuoi fiori con il cartone delle uova e mi sa che quando torno a casa provo a farli anche io, con il contenitore verde...speriamo che il mio bello non lo butti mentre sono via...lui butta tutto :-).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oriana! Vedi che a cambiare ci si guadagna sempre! Vita nuova, cibi nuovi e buoni e pure contenitori nuovi! :) Buon viaggio di lavoro e buona creatività (quando non sei sulla tua bici ad allenarti!) :)

      Elimina
  3. Ciao Angela, che super post: belli i fiori e sicuramente deliziose le scorzette candite, ma quello che più mi ha incuriosito è la storia di Agostino, mi hai proprio fatto venir voglia di leggere il libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carmen!!! Il libro se lo trovi, è dolcissimo! :) Buona giornata!

      Elimina
  4. Wow che bellooo, trovo sempre tanta ispirazione e bellezza sul tuo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! Sei sempre così gentile! Ma grazie 1000!!!! :)

      Elimina
  5. I tuoi magnifici fiori, mi fanno sempre voglia di provarci. I contenitori li ho trovati di un bel verde carico, volevo tenerli, proprio pensando a te, magari riesco a far qualcosa, poi alla fine li ho buttati. Preferisco ago, filo e stoffa di cotone. Le scorzette d'arancia devono essere state deliziose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che peccato Marta! Potevi provare! Comunque anche a me piace forse di più cucire! :)

      Elimina

Powered by Blogger.